Ricerca per
Articoli
Stacks Image 2253

Sul comunicare

Si dice che comunicare sia un’arte.
E dicendo così, si comunica una cosa non vera.

Non esiste una categoria “arte” nella quale dividere ciò che osserviamo…
Voi potreste dirmi che la pittura è un’arte o forse che lo è la musica.
Se vi chiedessi di farmi un disegno o di suonare due note al pianoforte e dopo averlo fatto vi chiedessi se quello che avete appena fatto è arte, come rispondereste?
Escluso tra di voi che è pittore o musicista, difficilmente mi direte che è arte.

Infatti arte non è qualcosa, arte è la modalità con la quale qualcosa viene fatto. Qualunque cosa, anche la comunicazione.

Artista è colui che è in grado di utilizzare questa modalità e la si può raggiungere quando si è capaci, con assoluta disinvoltura e senza sforzo, di ottenere l’obiettivo prefissato, sia questo strutturato in una coreografia articolata, sia questo legato al continuo cambiamento del momento presente.

Perciò la comunicazione non è un’arte ma può essere fatta ad arte.

Voi come la usate?

Quanto siete abili nel comunicare, nel farvi realmente capire e nel comprendere quanto vi viene posto davanti?

Essendo esseri sociali, si presume che dovremmo avere una certa esperienza nel comunicare.
Sembra strano come allora, nella nostra vita ci siano incomprensioni, manteniamo dei non-detti, siamo perfino capaci di mentire, di essere intolleranti e altre volte siamo ciechi e sordi di fronte a segnali evidenti.
In nostra difesa, possiamo dire che pur riuscendo a coniugare i verbi, ad usare modalità apparentemente ben educate e ad avere un lessico più o meno forbito, nessuno ci ha mai insegnato come utilizzare la nostra capacità comunicativa.

E così, il nostro strumento per la socializzazione non viene esercitato pienamente, né con consapevolezza.

Non abbiamo maestri che ci aiutano a dissipare le problematicità che derivano da una scarsa qualità di comunicazione che, se guardiamo bene, sono le stesse che affliggono la nostra vita.
Eppure tutti quanti sul curriculum abbiamo la dicitura: “…buone doti relazionali…”
Perciò vi chiedo, cosa rende buone le vostre doti relazionali?

La comunicazione è una materia così vasta da apparire senza limiti e la sua qualità è fortemente legata alla qualità del benessere della nostra realtà. Condividerò con voi alcune riflessioni che dimostreranno questo e che, se vorrete, vi permetteranno di cambiare il vostro quotidiano, per avere l’occasione di godere delle relazioni e di non coltivare le vostre afflizioni.

L’ultima riflessione che vi lascio è legata ad una basilare considerazione da fare sul tema “comunicare”.

Nella comunicazione ci sono sempre due soggetti: un emittente ed un ricevente.
In quale veste pensate di sentirvi più a vostro agio e soprattutto in base a cosa potete dire questo?

indietro
© 2017 semplicemente srl, Viale M.Finzi 587 Modena - P.I. 03493220366 scrivici